Vai ai contenuti

Unione dei Comuni del Coros

Sei qui: HOME » Servizi » Centrale di Committenza

Centrale di Committenza

Con deliberazione n. 40 del 24 ottobre 2017, l'Assemblea dei Sindaci dell’Unione dei Comuni del Coros,  in rispondenza a quanto disposto dall’art. 37 del Codice degli appalti di cui al D.Lgs. 18 aprile 2016 n. 50,  ha costituito la propria Centrale di Committenza a vantaggio dei Comuni facenti parte dell’Unione che vorranno aderirvi:  CARGEGHE, CODRONGIANOS, FLORINAS, ITTIRI, MUROS, OLMEDO, OSSI, PLOAGHE, PUTIFIGARI, TISSI, URI, USINI.

Il comma 4 dell’art 37 sopra citato dispone infatti che: “ Se la stazione appaltante è un comune non capoluogo di provincia, fermo restando quanto previsto al comma 1 e al primo periodo del comma 2, procede secondo una delle seguenti modalità:

a)      ricorrendo a una centrale di committenza o a soggetti aggregatori qualificati;

b)      mediante unioni di comuni costituite e qualificate come centrali di committenza, ovvero associandosi o consorziandosi in centrali di committenza nelle forme previste dall’ordinamento;

c)      ricorrendo alla stazione unica appaltante costituita presso le province, le città metropolitane ovvero gli enti di area vasta ai sensi della legge 7 aprile 2014, n. 56.”

La Centrale di Committenza del Coros curerà la gestione delle procedure di appalto per l’acquisizione di servizi e forniture di importo superiore ai €40.000 e di lavori di importo superiore ai € 150.000.

Lo scopo della costituzione della Centrale, oltre l’adempimento di legge, consiste nella creazione di una opportunità di miglioramento dell’efficienza delle realtà locali che si avvalgono di tale attività.

In futuro, gli auspici dell’Unione Coros coincidono con quelli del legislatore: la standardizzazione delle procedure e la specializzazione dello staff, così da ridurre il rischio di contenziosi e la realizzazione di economie di scala, per acquisti, servizi e forniture di interesse comune a più realtà locali.

Portale appalti

 
Torna su